Napoli-Torino 2-0. È tempo di bilanci e di vittorie.

di Antonio Parrella

Dopo la vittoria per due a zero con il Torino, grazie a due rigori segnati da Higuain, il Napoli non si ferma e pensa già all’imminente gara con la Fiorentina di mister Montella.
Ai microfoni di Radio Kiss Kiss è intervenuto Fabio Pecchia, vice allenatore del Napoli. La spalla giovane, ma competente, di Rafa Benitez. Ecco uno stralcio dell’intervista: 
Vincere è sempre molto difficile, gestire le forze e le risorse giocando ogni tre giorni è un merito di tutti. E con la Fiorentina? Parlare di paura per le squadre di calcio è impensabile. Come ha fatto fino ad ora, cercherà di giocare con la propria filosofia di gioco cercando di ottenere un’altra vittoria importante. Ci proveremo ancora una volta. Sottolineerei che questa squadra ha cambiato tanto, dal modulo allo stile. C’è stato qualche inciampo nel percorso di crescita ma credo sia naturale. I bilanci vanno fatti sempre alla fine del campionato, per ora stiamo facendo un ottimo lavoro. Di Benitez mi ha colpito ogni cosa, infatt,i quando uno vince in tre paesi differenti non è un caso. Al suo fianco posso crescere tanto professionalmente. La squadra è motivata e può lottare tranquillamente. Se parliamo di Napoli, si parla di rosa completa. Non esiste squadra uno e squadra due, parliamo di una rosa competitiva che ci permette di affrontare tutte le gare.”

Queste le ultime dichiarazioni del mister di Formia che da pochissime settimane ha compiuto quaranta anni. Gli azzurri lavorano passo dopo passo per andare lontano in campionato e in Champions League. La voglia di vincere qualcosa di importante è tanta, le capacità ci sono, magari migliorando la rosa a gennaio. De Laurentiis ha promesso tre colpi importanti: un terzino, un difensore e un centrocampista. Per l’attaccante forse si punterà sul giova e sorprendente Zapata, in gol Nell’Europa che conta con un bellissimo tiro a giro. È tempo di bilancio e di sorrisi, sette vittorie e un pareggio, in nove gare, non è cosa da poco, due su tre in Champions è soltanto la ciliegina sulla torta.

 


Condividi su Facebook