LA STORIA DEI COGNOMI: rubrica di Fabio Paolucci

 

I cognomi di Mugnano del Cardinale

I cognomi tipici di Mugnano del Cardinale, ridente cittadina della provincia di Avellino, sono, in ordine di diffusione: Napolitano, Guerriero, D’Apolito, Bianco, Colucci, De Lucia, Schettino, Canonico e De Gennaro.

Napolitano – Forma corrotta dell’etnico Napoletano, diffuso nel Sud con altissima frequenza, è formato dal toponimo Napoli a sottolineare il luogo di origine del ceppo familiare.

Guerriero – Caratteristico campano, specifico del napoletano e del salernitano, deriva dalla cognominizzazione in senso patronimico del personale del capostipite. Il nome Guerriero, attestato fin dall’epoca tardomedievale, ha alla base il soprannome o appellativo “Guerra” oppure deriva dall’ipocoristico abbreviato della forma onomastica “Vinciguerra”.

D’Apolito – Tipico dell’area irpina compresa tra i Comuni di Mugnano del Cardinale, Siringano, Baiano e Rocca San Felice, e diffuso anche nei comuni di Salento nel salernitano, Napoli e Sant’Anastasia (Na), deriva dalla cognominizzazione del nome “Apolitus” o “Appolitus”, forma arcaica alterata del nome greco “Ippolytos”.

Bianco – Largamente diffuso e molto frequente in tutto il territorio nazionale, è originato dal soprannome, poi divenuto nome, “Bianco”, epiteto attribuito in relazione al colore dei capelli e della barba o della pelle.

Colucci – Tra i cognomi più diffusi in Campania, è la cognominizzazione del personale Coluccio, attestato fin dall’epoca medievale e pluralizzato nella forma Colucci.

De Lucia – Matronimico meridionale e specificamente campano, è formato dal nome Lucia che continua il personale latino Lucia, femminile del “praenomen” Lucius, con ogni probabilità corrispondente del nome greco Lukìa. Il nome Lucia si affermò in epoca tardoantica grazie al culto di Santa Lucia, protettrice della vista e dei ciechi, martirizzata a Siracusa nell’anno 303.

Schettino – Partenopeo, in particolare di Castellammare di Stabia, deriverebbe dalla modificazione del diminutivo dell’aferesi del nome Francesco, appunto Franceschettino.

Canonico – Cognome diffuso principalmente a Napoli, Avella, Mugnano del Cardinale e Baselice (Bn), è originato dalla cognominizzazione dell’appellativo “canonico”, titolo conferito ad un religioso, un sacerdote o un secolare, del Capitolo di una Cattedrale.

De Gennaro – Patronimico derivato dal nome Gennaro, è un cognome tipico partenopeo e salernitano. Dal punto di vista etimologico, il nome Gennaro deriva dal “cognomen” latino “Ienuarius”, a sua volta originato dal nome del mese “Ianuarius” (“gennaio”), attribuito originariamente ai bambini nati in tale mese. Il nome Gennaro si diffuse in tutto il mondo cristiano a partire dal 305, anno in cui a Pozzuoli fu martirizzato il Vescovo di Benevento Gennaro, successivamente eletto patrono della città di Napoli.