Maggio dei Monumenti 2015:

Cori, cuori e colori per celebrare ‘O core ‘e Napule.

 

di Antonietta Mirra

 

Quest’anno Maggio dei Monumenti 2015 sarà un evento interamente dedicato alla musica, che già nel titolo della manifestazione esprime tutta la sua centralità ed importanza nella promozione e salvaguardia della cultura partenopea: ‘O core ‘e Napule. Cori, cuori e colori di Napoli.

 

Già dal 24 e 25 Aprile sarà possibile avere un’anticipazione del programma e della serie di iniziative promosse per celebrare anche quest’anno questo appuntamento che riunisce l’amore per i monumenti e la passione per la nostra città.

 

In occasione del restauro della tomba di Giacomo Leopardi, sita nel parco Vergiliano di Napoli, ci saranno dei giorni dedicati interamente alla celebrazione dell’arte e della poesia del poeta.

Ma si dovrà attendere Maggio e Giugno per godere a pieno della manifestazione che sarà incentrata sulla cultura e sull’espressione dei colori, della musica e dell’arte, tutti elementi tipici e caratteristici della nostra terra.

 

La prima ad essere celebrata sarà la musica, attraverso la concezione dei “cori” che saranno tutte le botteghe, i luoghi e le melodie che diventeranno meta di visite guidate e manifestazioni per invogliare le persone a visitare gli ambienti simbolo della tradizione canora partenopea. Non solo, ma anche i negozietti artigianali che producono strumenti che verranno esposti per essere ammirati e per fungere da emblema per il percorso musicale napoletano. Anche i conservatori e i teatri potranno essere visitati.

Alla musica, celebrata in tutte le sue forme, si aggiungerà l’amore, che costituisce il cuore dell’anima partenopea. L’amore si esprime nei nostri luoghi artistici, nelle nostra arte, nelle nostre chiese e nei nostri castelli, nella totalità e nella maestosità dei monumenti. Amore e cuore che si raccoglie tra le nostre strade, nelle nostre costruzioni leggendarie e nei percorsi artistici dei grandi geni dell’arte che hanno lasciato il loro segno indelebile.

 

Oltre all’amore legato ai luoghi, anche i colori avranno il loro spazio. I colori del paesaggio naturale che si mescolerà a quelli del paesaggio artistico in una meravigliosa scoperta e visione.

 

Quindi musica, cuori e colori sono i tre elementi principali sui quali si baserà Maggio dei Monumenti 2015.

 

Ad ogni weekend di Maggio sarà abbinato un colore. Il primo sarà dedicato al rosso che è il colore del sangue, della passione e del fuoco. Infatti sarà possibile visitare i più rappresentativi luoghi della gastronomia di cui l’emblema è la nostra pizza doc, i luoghi misteriosi come la Cappella Sansevero e le macchine anatomiche legate al sangue ed infine i Campi Flegrei, legati al fuoco.

 

Il secondo weekend sarà dedicato al bianco e nero per celebrare la musica, i conservatori e le leggende legate alla simbologia partenopea. Poi sarà il turno del blu dedicato al mare nel quale sarà possibile visitare la Stazione Marittima ed infine gli ultimi weekend saranno rivolti rispettivamente al giallo perché legato al tufo presente nei sotterranei della città e nelle mura greche e all’oro contenuto nei tesori e nelle ricchezze delle chiese e al verde, per invitare le persone a visitare e godere del bellissimo patrimonio naturale di Napoli, con i suoi giardini ed i suoi parchi.

 (Napoliontheroad, 23/03/2015)

 

Condividi su Facebook