Burger Italy: il primo hamburger, rigorosamente cafone, a Napoli.

 

di Antonietta Mirra

 

 

Il 29 Aprile 2015 ha aperto a Napoli, precisamente in via Giuseppe Ferrigni 6, nel cuore di Chiaia, il primo Burger Italy assolutamente verace. Grazie allo chef Pietro Parisi, già famoso per le sue riuscitissime idee in campo alimentare e per le sue iniziative imprenditoriali, il tanto acclamato panino stile americano raggiunge l’Italia e primo fra tutte, la città di Napoli, promettendo, nel corso del tempo, un’estensione gigantesca che coinvolgerà l’intera penisola, dal Nord al Sud, senza distinzioni di sorta.

 

La catena di ristorazione-fast food si propone di lanciare un tipo di hamburger completamente rivisitato in chiave rigorosamente italiana, nel quale ogni prodotto ed ingrediente arriverà direttamente dalle nostre terre. Il ketchup, ad esempio, sarà realizzato con i pomodori di San Marzano mentre la maionese con uova biologiche.

 

L’intento principale è quello di convogliare la tradizione del cibo da strada con quella classica e verace che, nel caso di Napoli, coincide con l’intramontabile “marenna”.

La marenna è la versione cafona del panino, generalmente conosciuto. Pane cafone farcito con carne alla pizzaiola, polpette, frittata di cipolle e altri cibi tipicamente casarecci che andranno ad impreziosire e caratterizzare un menù assolutamente accattivante.

Tutti i panini verranno preparati con farine e grani antichi dimostrando come anche la più moderna delle pietanze può accordarsi con la più tradizionale delle leggende in campo alimentare.

La volontà di mescolare due tradizioni: quella legata al passato, nella quale primeggiano ingredienti semplice e genuini, rigorosamente locali, dai sapori indimenticabili, e quella collegata alla modernità dell’hamburger che ha una sua caratterizzazione tipica nel presentarsi in una veste assolutamente riconoscibile e come tale universalmente apprezzata.

 

Le due tradizioni si uniscono per creare qualcosa di assolutamente nuovo e unico.

E questa diventa, inevitabilmente, una risposta forte e sentita nei confronti di tutte quelle catene che stanno nascendo come funghi, nelle zone più disparate della città, nelle quali, tra patatine e fritture varie, sembra che il cibo malsano sia diventato un inutile must da inseguire e personificare.

Ma a far fronte a tutto questo, ci pensa Burger Italy, riportando in voga un tipo di pietanza che forse l’impietoso tran tran quotidiano, troppo immerso ed intorpidito nei ritmi frenetici globalizzati e globalizzanti, ci ha portato a dimenticare: la succosa “marenna”, finalmente entrata di diritto nel gourmet italiano!

 

(Napoliontheroad, 04/05/2015)

 

 

  

Condividi su Facebook