BeeBook a Napoli: meraviglioso scambio di libri con un bel caffè napoletano!

 

di Antonietta Mirra

 

 

Il 23 Aprile 2016, in occasione della Giornata Mondiale del Libro, si terrà a Napoli il primo BeeBook.

Un evento meraviglioso ed interessante per tutti gli amanti dei libri e non solo. Ci sarà una vera e propria raccolta di libri che coinvolgerà chiunque voglia prendere parte a questo avvenimento culturale e libresco.  

Con l’aiuto di tanti Apecar che gireranno per tutta la città, durante ogni ora del giorno, chiunque potrà consegnare i propri libri rispettando i punti di raccolta stabiliti. E’ dunque possibile scegliere quali libri regalare e consegnare, scambiando questo gesto di collaborazione e di partecipazione con un bel caffè napoletano!  

Lo scopo di questo evento è di incentivare la lettura, la diffusione e l’amore per i libri in tutte le sue molteplici forme e possibilità di fruizione. Infatti i libri donati sono destinati a tre biblioteche periferiche situate in zone da riqualificare con l’intento preciso di coinvolgere più persone e spingerle verso l’amore per la lettura  a tutti i livelli sociali. Le biblioteche sono Grazia Deledda a Ponticelli, La locanda di Emmaus ad Ercolano e Annalisa Durante a Forcella.  

Il BeeBook, tradotto in Ape Libro, è organizzato dalla Sezione Editoria Cultura e Spettacolo, dal Gruppo Giovani e dall’Unione Industriali, con il patrocinio dell’Unicef. Il logo dell’iniziativa sarà scelto durante il contest e tutti i partecipanti saranno invitati a postare l’ape su Facebook.  

La parte più divertente invece riguarda il racconto dei motivi della partecipazione all’evento e la scelta dei propri doni con un video da inviare all’indirizzo mail: beebooknapoli@gmail.com. E’ possibile anche postare sulla pagina Facebook dell’iniziativa: BeeBook Napoli o con Tweet seguito dall’hashtag: hasthag #BeeBook #Napoli.  

Quando la manifestazione sarà conclusa tutti i testi saranno portati presso la Villa Comunale, nella Casina Pompeiana, dove la raccolta continuerà con diversi ospiti e altre occasioni per condividere cultura e passione per i libri.

 

(Napoliontheroad, 11/04/2016)

 

Condividi su Facebook