Archeo Video Festival: ad Ercolano la rassegna internazionale di documentari e film sull’archeologia.

 

di Antonietta Mirra

 

Dal 15 al 18 ottobre 2015, si terrà ad Ercolano la rassegna internazionale di film e documentari interamente dedicata all’archeologia.

Sarà il Mav - Museo Archeologico Virtuale di Ercolano ad ospitare la kermesse “Acheo Video Festival”, nella quale l’arte antica e le nuove tecnologie di simulazione digitale diventeranno le protagoniste assolute insieme ai visitatori che saranno coinvolti in prima persona grazie alle  escursioni e alle attività collaterali, come le rievocazioni storiche.

 

Il progetto è stato organizzato dalla Pro Loco Hercvlanevm con la direzione artistica di Antonio Borriello ed il supporto del Mav guidato da Ciro Cacciola, per presentare un programma carico di

eventi e di anteprime realizzate al fine di coinvolgere tutto il pubblico presente, dai più grandi ai più piccoli avventori della kermesse.

 

Dopo un calendario ricco di anteprime concentrare nella giornata di giovedì 15 ottobre, venerdì 16 sarà una giornata interamente dedicata ai documentari dedicati ad Ercolano. Nel pomeriggio ci sarà l’incontro Apolline Project, progetto di recupero della Villa Augustea presso Somma Vesuviana e gli scavi di Pollena, nel quale interverranno alcuni responsabili che presenteranno in esclusiva diversi elaborati video condividendo le ultime scoperte. E nel tardo pomeriggio l’appuntamento con il classico di Sergio Leone “Il Colosso di Rodi.”

 

Anche la mattina di sabato 17 saranno protagonisti i documentari mentre nell’auditorium, grazie al gemellaggio tra la città di Ercolano e la città Cinese di Xi’An, verrà proiettato un elaborato video che illustrerà l’esercito di Terracotta.

 

Durante tutto il giorno saranno organizzate visite guidate presso l’area archeologica di Ercolano.

 

Domenica 18 Ottobre sarà invece interamente dedicata al cibo nell’antica Roma, incentrata sulla discussione “Il gusto del ’79 D.C.” Rivivranno i pani ed i cibi dell’antica Pompei grazie all’intervento dello Chef stellato Paolo Gramaglia che illustrerà quali erano le pietanze dell’epoca con assaggio del pane preparato con il metodo del passato.

Infine verrà proiettato “Pompei, cosa mangiavano nell’antica Roma.”

Secondo il direttore artistico Antonio Borriello: “Film e documentari sono il mezzo ideale per raccontare le storie della ricerca e della valorizzazione archeologica: le sfide, i problemi e le emozioni di chi quotidianamente lavora in questo ambito. L’obiettivo dell’evento è valutare le potenzialità comunicative della documentaristica archeologica che viene sviluppata attraverso l’ideazione, la costruzione e la realizzazione di elaborati pensati non solo come progetti didattici, ma anche come strumenti d’infotainment. Una carrellata di pellicole cinematografiche del genere storico/mitologico, offrirà un panorama variegato atto a soddisfare un pubblico “di nicchia” e allo stesso tempo un’audience più generalista. Siamo felici di poter ospitare un evento del genere a due passi degli scavi archeologici di Ercolano, quasi una kermesse obbligata, è come se a Parigi non dedicassero cineforum a Godard e Truffaut.”

 

Lo scopo principale di questo evento che si prospetta di grande valore storico e umano è quello di offrire un’immagine dinamica e completa dell’archeologia attraverso la città di Ercolano al fine di rendere la manifestazione un appuntamento fisso nell’ambito culturale e sociale. La speranza che ciò possa avvenire è soprattutto legata alla candidatura di Ercolano a Capitale Italiana della Cultura 2016.

 

Anche Ciro Cacciola, direttore del museo Mav, sostiene lo stesso principio di affermazione e consolidamento della città in ambito nazionale ed archeologico, mettendo in evidenza il ruolo fondamentale del museo all’interno della kermesse,  i cui eventi sono strettamente collegati alla presenza dei giovani e di studenti appassionati di storia e di archeologia che potranno vivere un weekend pieno di scoperte e di sorprese dedicate al cinema e all’archeologia, con visite agli scavi e visite speciali organizzate proprio in virtù del’evento.

 

(Napolionthroad, 12/10/2015)

 

 

Condividi su Facebook