Palio delle Repubbliche Marinare...Amalfi seconda...

 di Sabrina Marcon

 

Si č svolta domenica 7 giugno, a Venezia, il 60mo Palio delle Repubbliche Marinare. Sotto un sole cocente e che non lasciava tanto spazio all'aria, Venezia si č aggiudicata per la terza volta di seguito la regata, sorprendendo anche gli addetti ai lavori, avendo cambiato per metā l'equipaggio in corso di allenamento. Con questa vittoria, Venezia č arrivata al suo 33 esimo palio. La gara nasce come rievocazione storica nel 1955. L'idea iniziale č stata quella di ricordare in un modo del tutto originale, le guerriglie e le furenti rivalitā tra le storiche quattro cittā marinare: Amalfi, Genova, Pisa e Venezia. La gara si svolge con galeoni composti da 8 vogatori e un timoniere. Ogni imbarcazione ha una polena e un colore che riporta alla cittā di origine: Amalfi, il cavallo alato, Genova il drago di San Giorgio, Pisa ha l'aquila e Venezia il leone alato. La prima polena che taglia il traguardo, vince! L'evento cambia destinazione ogni anno, a rotazione una protagonista ospita il palio che ha il privilegio di essere disputato sotto l'alto patronato del Presidente della Repubblica Italiana. Solitamente la manifestazione viene indetta tra maggio e luglio, per poter avere un clima metereologico adatto ad una gara in acqua. Il palio č preceduto da un corteo storico di figuranti in costume, che si sposta a seconda della destinazione e sfila per la cittā ospitante. I vestiti sono legati all'epoca delle repubbliche marinare e con rappresentanti storici, ad esempio per Venezia sfila il Doge e per Amalfi i cavalieri di San Giovanni di Gerusalemme. Questa edizione, ha visto al secondo posto Amalfi, dopo una gare ben svolta e soprattutto senza irregolaritā. La regata si č svolta nel Bacino di San Marco, per due mila metri, con partenza a S. Elena e arrivo davanti alla Piazza. Per evitare le discussioni del passato, che portarono ad annullare la gare nel 2011, tutto il campo di regata č stato segnalato da boe, fino all'arrivo. Il prestigioso premio che viene consegnato al vincitore, viene tenuto per un anno e poi rimesso in gioco al palio successivo.

 

Grazie per le immagini avute dal Servizio Comunicazione Visiva del Comune di Venezia.

 

napoliontheroad 9 giugno 2015

 

Condividi su Facebook