NOCIVO

di Annalisa Lupo

Si comincia per gioco, poi diventa un’abitudine, un bisogno, fino a trasformarsi in una vera e propria dipendenza, assai dannosa non solo per la salute umana.

Una miscela di droghe leggere, a cui il nostro corpo a mano a mano si abitua, arrivando a farci rincarare la dose.
I principali effetti negativi di tali sostanze si possono riassumere in una sola parola NOCIVO.

Ci si sente tanto bohemien mentre si passeggia per le vie del centro città fumando una sigaretta reggendo nell’altra mano una lattina di birra e a fine opera? …Una gomma!

La routine dei gesti istituzionalizza il comune mal costume e cosi lungo le vie del corso, sul lungomare di via Chiaia o nei vicoletti del Centro Storico è facile imbattersi in chi, con naturalezza disarmante, lascia distrattamente traccia visibile dei propri vizi.

Proiettando un occhio alla pavimentazione di sanpietrini, mozziconi sparsi, lattine accartocciate sotto le panchine, chewing-gum appiccicati qua e la...

E' il decoro urbano a pagare lo scotto delle cattive abitudini. Quando sbadatamente scivola un mozzicone via dalle nostre mani, ci cade una carta o non buttiamo nell'apposito contenitore la lattina e la gomma da masticare bisognerebbe rammentare che tali azioni oltre che vergognosamente deturpanti costano alle casse comunali fior fior di quattrini.

La pulizia delle strade costa mediamente alla municipalità quindici euro al metro quadro; è estremamente difficile ripulire i marciapiedi trasformati in un tappeto appiccicoso; bisogna, infatti, nei percorsi di volta in volta interessati dal lavaggio spennellare a mano degli speciali enzimi in grado di scomporre il chewing-gum e soltanto dopo si può intervenire con getti di acqua calda a fortissima pressione per eliminarlo definitivamente.

Anche i mozziconi di sigarette, le cartacce, lo stecco con cui giriamo lo zucchero nel caffè e le deiezioni canine apportano il loro contributo a rendere nocivo per la nostra tasca questo stato di cose; per cui è bene riflettere sulle proprie azioni e contribuire in modo concreto a tenere pulita la città.

I dati riguardanti l'onerosa pulizia, benché assolutamente necessaria, dovrebbero farci riflettere: l'impatto ambientale di ogni singola cicca è alto essendo essa molto longeva, 5 anni per la sua decomposizione, 4 mesi per un fazzolettino di carta, almeno 2 anni per il filtro di una sigaretta, circa 50 per una lattina di alluminio, etc...

Ogni euro risparmiato potrebbe essere impiegato nella costruzione o nel rifacimento di opere pubbliche volte a migliorare la qualità della vita dei residenti, fine ben più nobile e utile alla collettività.

Napoliontheroad 19 febbraio 2013

 

Condividi