Bello, buono, sano. Salerno si apre al Bio: "La movida salernitana si tinge di verde"!

Il Bio Caffè approda a Via Roma e nella Villa Comunale si bio fertilizzano le aiuole pubbliche: segno che la città vuole davvero diventare un giardino.


di Annalisa Lupo

 

È nelle prossimità dell’effimera via dello “struscio” natalizio, Corso Vittorio Emanuele, che si riscopre il benessere.  Proprio nella centralissima Via Roma, fugace e precaria culla del passeggio con annesso sfoggio di griffe all’ultima moda, che è possibile ritagliarsi e godersi un attimo di relax. In qualsiasi ora della giornata: dalla colazione all'aperitivo, dal pranzo al break pomeridiano fino ad arrivare al wine bar serale, c’è la possibilità di sostare oziosi in un piccolo Caffe che offre succhi di frutta, granite e gelati biologici oppure per i più frettolosi un semplice espresso i cui chicchi, però, provengono rigorosamente da terreni adibiti a coltura biologica.

 

Una scelta di vita sempre più diffusa quella del “viver sano”. Il consumo di prodotti bio è cresciuto nell’arco degli ultimi anni in modo significativo; germogliata, è la consapevolezza dei clienti che s’informano, cercano e prediligono i punti vendita, dove possono acquistare prodotti ecocompatibili. Anche in tempi di crisi, dunque, si riesce a fare utili se si sceglie di vocare la propria attività al biologico.

 

Le aziende locali che hanno dichiarato guerraconcimi chimici, ai diserbanti, agli antiparassitari e ai fitofarmaciconcimi chimici, ai diserbanti, agli antiparassitari e ai fitofarmaci a concimi, antiparassitari, fitofarmaci e ogni sorta di sostanza di sintesi chimica, stanno ottenendo i loro primi significativi risultati. Un settore, quello del biologico, in netta espansione: fanno da capofila sempre i prodotti alimentari cui però si sta aggiungendo una svariata rete di altri generi; si spazia dalla produzione di detersivi ecologici per usi industriali e domestici, a capi d’abbigliamento fino agli elementi d’arredo, insomma si può vivere sano a 360° acquistando in modo informato.

 

Piccoli negozi specializzati spuntano in ogni angolo della città, ma anche la grande distribuzione ha fiutato l’affare, così diventa non difficile imbattersi nei grandi centri commerciali in intere aree dedicate a scaffali pieni dei prodotti biologici. L’acquirente salernitano, per sua natura, molto attento alle etichette sta iniziando a districarsi con maestria tra le diverse offerte del mercato. Piacevole è costatare che, sempre più di frequente, intervistando i consumatori questi dichiarino di trarre anche dei discreti benefici economici dalle loro scelte d’acquisto ecocompatibili; segno, questo, che il biologico da prodotto di nicchia sta sfondando nel mondo dei prodotti e servizi di larga diffusione, proponendosi a prezzi competitivi. Non resta che auspicarsi, dunque, che la già avviata inversione di tendenza continui, e che l’economia riparta magari aiutata dalla commercializzazione di prodotti ecologici.

 

16 ott. ’13


Condividi su Facebook