"Sotto questo sole"

di Elena Lopresti

 

Quali saranno i luoghi che visiteremo nel mese di giugno?

Quali le leggende e i racconti che ascolteremo?

Per queste settimane, lasciamoci guidare ancora una volta da Locus Iste! L'associazione, nata nel 2012,  riunisce esperti d'arte e guide qualificate e ogni week-end organizza visite guidate alla scoperta dei segreti più nascosti della città di Napoli.

Una città in cui hanno vissuto tantissime personalità di spicco, misteriose e leggendarie, di cui Locus Iste diventa portavoce tramite la lettura dei loro diari personali o delle pagine più belle che loro hanno lasciato, da Luisa San felice, a Don Pedro de Toledo, dal Principe di Sansevero a  Caravaggio, le voci popolari del quartiere Sanità fino a Boccaccio.

Un nuovo modo di concepire la visita guidata, resa così interattiva.

Ciò che porta alla scelta dei luoghi da visitare, spesso, deriva proprio da un'accurata ricerca storica sulle persone che li hanno vissuti e sulle vicende che lì si sono svolte.

La meta scelta per la visita di Sabato 14 Giugno, sarà il centro storico, patrimonio dell'umanità dal 1995, grazie al riconoscimento dell'Unesco.

Il centro storico di Napoli,  si estende su una superficie di 1700 ettari ed è più grande d'Europa, i vicoli tipici che lo caratterizzano discendono dall'antica struttura a scacchiera costruita durante il primo insediamento greco della zona, nell'VIII a.C..

Proprio qui, sorge l'antica Neapolis, che presto diventa un'importante nucleo cittadino e commerciale. Nei secoli successivi alla caduta dell'impero romano d'occidente, questo primo insediamento comincia ad espandersi, la città cresce fino a divenire la metropoli che conosciamo. 

Oggi il centro storico è  un mosaico culturale che racchiude in se 27 secoli di storia, ma non solo, è stata una delle zone più popolose di Napoli, è il quartiere degli studenti in questo momento, data la presenza di molte facoltà, ma qui è  ancora possibile entrare a contatto con la vera tradizione napoletana e riscoprire quel pizzico di identità che è la vera anima di questo luogo.

La magnificenza del centro, si sa, è nascosta nelle sue chiese, sconsacrate, sotterranee, macabre in alcuni casi,  veri e propri scrigni d'oro in altri.

Il modo migliore per visitarlo è proprio un tour delle chiese.

Locus Iste comincia così il suo giro di sabato, partendo dalla zona della Pietrasanta, dove si erige l'omonima basilica edificata nel 1653 da Cosimo Fanzago, per poi continuare con Santa Chiara, San Gaetano e San Lorenzo Maggiore.

Seguiremo le ombre di Petrarca, il quale fu a Napoli nel 1341 e nel 1343, e di Boccaccio che visse la sua adolescenza proprio nel centro storico della città.

La magia del centro è ineffabile, solo con la conoscenza dei fatti storici è possibile capire l'essenza di questo luogo mistico unico al mondo.

L'appuntamento di sabato è a Piazza Dante alle ore 16.30.

 

Buona passeggiata!!

11/06/2014

Condividi su Facebook