Gli appuntamenti di Novembre con Locus Iste

di Elena Lopresti

 

Locus Iste è l'associazione che dal 2012 propone passeggiate guidate alla scoperta dei segreti nascosti di Napoli.

Le visite non sono mai banali, di fatto, ogni week end Locus Iste propone itinerari diversi e non convenzionali, con la particolarità di far parlare i protagonisti delle vicende storiche con letture e racconti.

Per questa seconda metà di novembre vi sono due visite da non perdere in compagnia delle guide Locus Iste.

Siete anime coraggiose? Amate l'avventura e la storia della città di Napoli?

Allora l'evento di domenica 23 novembre è perfetto per vivere una giornata diversa,

"Le anime del Purgatorio, i santi del popolo" è la traccia da seguire per arrivare in uno dei luoghi più mistici di Napoli, il Cimitero delle Fontanelle.

Una cava di tufo tra i vicoli del rione Sanità dove si nascondono le anime, o meglio dove riposano i corpi di 40.000 persone, non si conosce la loro provenienza ne la loro identità, ma ciò che si sa è che questo cimitero con la fantasia, la fede e la devozione del popolo napoletano è diventato un luogo unico in cui morti e vivi non sono mai stati così vicini e per scoprirlo basta ascoltare una delle tante storie che nascondono i teschi del Cimiero delle Fontanelle.

L'appuntamento è all'ingresso del Cimitero delle Fontanelle alle ore 10,45 con un contributo di 6 euro, per una durata complessiva della visita di 90 minuti.

Temete la morte? Preferite una passeggiata più tranquilla, ma senza rinunciare al piacere della storia?

Allora domenica 30 novembre 2014 Locus Iste propone un itinerario adatto a voi: "La strada verso la Reggia. Un nuovo corso per la storia".

Se siete attenti osservatori già dal titolo avrete capito il percorso, si parte in Piazza della Sanità nei pressi della Basilica di Santa Maria della Sanità per arrivare al Tondo di Capodimonte.

Un nodo centrale della città che spesso viene attraversato senza conoscerne la vera storia, una storia che inizia con la costruzione del ponte della Sanità:

"Ciascuno di noi ha una storia, ma anche le cose e i luoghi ne hanno una. Noi vogliamo raccontarvi una storia che ha per protagonista un ponte. Un ponte che taglia, che divide, che unisce, che resiste. Un ponte di collegamento, quello della Sanità, che a partire dall’Ottocento muterà l’assetto urbanistico di Napoli creando nuove prospettive con la realizzazione di Corso Napoleone e dello scalone monumentale del Niccolini.  Un ponte verso la libertà. Quella difesa, a costo della vita, contro la linea del fuoco nemico nazista".

Un ponte verso la libertà e un ponte che cambierà per sempre il destino del Rione Sanità, una storia tutta da ascoltare!

L'appuntamento è a Piazza Sanità nei pressi della Basilica di Santa Maria della Sanità. 

Non ci resta che augurarvi...buona passeggiata!!

  16/11/2014

Condividi su Facebook