Archì Decò e Korallion

Ospiti di ContaminArte per un Lungomare di libri

 

di Fiorella Franchini

Parte, sabato 25 aprile e per ogni successivo weekend fino a settembre, una nuova iniziativa organizzata dal Comune di Napoli dedicata al libro e alla lettura. Un (lungo) mare di libri  ospiterà a rotazione negli oltre 20 stand allestiti nella Villa Comunale di Napoli editori e librai campani, offrendo un’occasione speciale per mettere in mostra i prodotti editoriali e offrire ai visitatori un estratto della creatività della nostra regione. Non solo libri ma eventi dedicati, reading, incontri con  autori ed artisti per ribadire il valore culturale e civile della lettura.

Partecipa al prossimo fine settimana LibriLiberi in Movimento, la prima  libreria in Campania basata sullo scambio di libri realizzata dalle Associazioni  Movimento ContaminArte e i Ragazzi della Barca di Carta. Già presenti lo scorso anno nella Mostra d'Oltremare nell'ambito dell'Isola delle Passioni, si occupano di mostrare i diversi modi in cui l'arte vede la diversità (fisica, sessuale,razziale) organizzando mostre,cineforum a tema.

“ContaminArte – spiega l’ideatore e fondatore Luigi Tufano - è una idea, un concetto, un modo di vedere le cose. Crede nella diversità e organizza eventi, manifestazioni, mostre su come l'Arte vede la diversità e, attraverso di essa, cerca di farla conoscere al grande pubblico, con la certezza che la conoscenza del diverso sia conoscenza del mondo e libertà. Crede nella ContaminAzione delle arti, nell’incontro tra persone, pur avendo coscienza del valore insostituibile delle tradizioni. Il nostro sguardo è rivolto anche al sociale proprio perché, sovente, il diverso è emarginato. Tanti progetti, quindi,  volti a favorire l'integrazione e  la consapevolezza.”

Sul Lungomare Caracciolo, LibriLiberi in Movimento  proporrà oltre al suo progetto di bookcrossing, un’esposizione artistica di Archi Decò che, insieme ai suoi oggetti dedicati alla scrittura, segnalibri, taccuini, quaderni, fermacarte, presenterà i pannelli  “Aquiloni” e “Universi”, rappresentazioni del valore dell'accoglienza e dell'accettazione reciproca di sé e dell'altro, simboli spinti da venti di pace e amore che, coscienti dell'uguaglianza e della diversità, si librano liberamente nel cielo, volano  gioiosi per  diventare  tutt'uno con l'Universo.

Della collezione “Korallion Visioni” ispirati al romanzo Korallion di Fiorella Franchini, Archì Decò esporrà “La Foresta” e  “I Campi Ardenti”. In programma anche letture con l’autrice per un salto indietro nel tempo di 2500 anni, alle origini di Napoli. Il romanzo, infatti,  narra una vicenda antica, ricorda luoghi che non hanno mai smesso di evocare una speciale meraviglia: Parhenope e la sua Sirena,  Kyme e la Sibilla, terre di eroi e di segni divini, terre di battaglie e di religiose bellezze. Un’occasione unica per ritrovare la nostra storia e le emozioni che solo questa città sa regalare.

(napoliontheroad 23 aprile 2015)

 

Condividi su Facebook