TORNA MAGGIO E TORNA AMMORE!!!

di Maria Rosaria De Fenza

Anche quest’anno si rinnova l’appuntamento con una nuova edizione di Maggio dei monumenti, Napoli si illumina di eventi culturali e artistici, manifestazioni e spettacoli all’insegna dell’arte.

Dal 4 maggio al 2 giugno tutti i luoghi dell’arte del capoluogo partenopeo saranno aperti al pubblico, in alcuni casi gratuitamente, un’occasione da non perdere per visitare monumenti e collezioni a cui solitamente non è consentito l’accesso.

Per tutto il mese di maggio la città si accende di visite guidate gratuite, rassegne cinematografiche, performances di danza ed incontri gastronomici.

La manifestazione del Maggio dei Monumenti, promossa per la prima volta nel 1994, fu un inatteso mezzo per  riscoprire il patrimonio artistico della città, tesori unici spesso nascosti, oggi è un appuntamento fisso e tra i gli eventi più famosi nel panorama delle città d’arte italiane.

Quest’anno il programma è piuttosto intenso, circa 200 siti da visitare, e supportato dalle tante compagnie che lavorano nel campo dell’arte e dello spettacolo a Napoli, partecipano infatti circa centocinquanta soggetti tra artisti e associazioni del territorio.

Molti i giovani coinvolti come guide turistiche ed accompagnatori, di cui un gran numero provenienti dall’Accademia di Belle Arti e dalle facoltà ad indirizzo artistico, le giovani guide accompagneranno i visitatori dal teatro San Carlo, al Conservatorio di musica, al convento e Basilica di San Domenico Maggiore e alla casina pompeiana, alla stazione zoologica in Villa comunale.

Alla base c’è  l’idea di vivere la città all’aperto, riscoprendola attraverso le passeggiate tra i vicoli stretti così come tra le splendide piazze circondate da fontane e palazzi monumentali unici.

Inoltre sono stati organizzati due percorsi speciali; il primo dedicato a Boccaccio, di cui ricorre il settecentenario, e alla lettura delle sue opere in  alcuni luoghi della città, il secondo dedicato alla Canzone e alla musica tradizionale napoletana in collaborazione con la Rai, che celebra i suoi 50 anni con una mostra.

Napoli prova con forza e determinazione a rinascere dopo le orribili e drammatiche vicende legate all’incendio di Città della Scienza, la città sembra palpitare di nuovo, con la complicità anche delle world series della Coppa America e della splendida cornice del golfo partenopeo che ha ospitato l’evento.

Per ogni informazione sugli eventi e sul programma di Maggio dei monumenti 2013 è possibile consultare il link relativo sul sito del comune di Napoli.

http://www.comune.napoli.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/21479

 

Condividi su Facebook