Eventi di Rete: a settembre in scena Blogfest 2013 e MIA13

di Francesco D'Agostino

Anche quest’anno ho sbirciato tra le nomination #MIA13 - Macchianera Italian Awards, alla scoperta di novità interessanti e del meglio del panorama internet italiano. Non sono mancate le piacevoli sorprese e le immancabili delusioni.

Non credo che deluderà invece Blogfest 2013, un appuntamento ormai classico con il mondo delle community e che quest’anno si terrà dal 20 al 22 settembre a Rimini. L’evento riunisce tutto ciò che in Italia gravita intorno alle community della rete; prevede incontri, conferenze, dibattiti e tanto altro, inclusa la cerimonia di premiazione dei Macchianera Italian Awards. Se siete curiosi sappiate che la partecipazione è gratuita, non avete che da prenotare sul sito e partire.

MIA13 e Blogfest sono animate da Gianluca Neri (@gianlucaneri), al quale va riconosciuto il merito di avere creato uno dei pochi eventi italiani di una qualche rilevanza nel settore (in USA non c’è che l’imbarazzo della scelta), con sponsor e partner quali Tim, Nokia e Microsoft, che a dirla tutta molti blogger si sognano, incluso il sottoscritto.

E veniamo alle sorprese e alle delusioni del #MIA13. A questa pagina potete votare il migliore di ogni categoria, sono in tutto 32, compilando la scheda online ma, cosa più interessante, potete scoprire siti e personaggi che non conoscete.

Se non frequentate Twitter, ad esempio, vi siete persi Selvaggia Lucarelli (@stanzaselvaggia) in versione twittomane – “E comunque sarà un caso, ma da quando sono finite le offerte estive sulle tariffe telefoniche, il papa ha smesso di telefonare qua e là” – e il buon Azael (@azael) – “Sapevo di dover ammazzare il tempo, non pensavo di dover occultare il cadavere” – .

Se amate la satira vi consiglio di fare un salto su Lercio o di visitare la pagina Facebook Siamo la Gente, il Potere ci temono. Le battute in gara lasciano invece a desiderare, la migliore secondo me è quella di Marco GuernYesterday per Kotiomkin – ”50 anni fa si decise di spedire la prima donna nello spazio. E' quasi pronta” – . Nota per le lettrici di Napoliontheroad: giuro di non avere riso.

E poi siti letterari, cinematografici, fashion, tecnico-divulgativi, genitori e bambini, viaggi e turismo: ce n’è per tutti i gusti, tanto che si possono votare i peggiori flop (i siti politici sono ovviamente favoriti, avendo la naturale propensione a realizzare prodotti pessimi a costi esorbitanti) e anche i fake, imitazioni di personaggi che spopolano su Twitter come @AlterMazzarri – “Vabbè, scusate, ma devo andare che Frustalupi sta mettendo un ragazzino mentre non guardo!” – e @Casalegglo – “Esteri. Traslocare medio-oriente in zona meno pericolosa” e “Aiuti alle famiglie. Sequestrare i figli a carico, sopra i 33 anni” – .

Per finire una chicca, l’articolo di Veronica Benini (@Spora) Influencers marketing, da cui è nato il pamphlet Guida bionda per influencer edito da 40k Unofficial, un ebook davvero interessante che vi consiglio di leggere.

(settembre 2013)


Condividi su Facebook