"Dentro Napoli Antica"

Museo Archeologico Nazionale di Napoli - 5 ottobre 2012- ore 11.30 e ore 16.00

Presentazione itinerario didattico nelle sale della sezione "Napoli Antica"

 

Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli incontra gli insegnanti e li invita “Dentro Napoli Antica”. L’appuntamento è previsto per venerdì 5 ottobre 2012  in due fasce orarie: alle ore 11.30 e alle ore 16.00. Un incontro gratuito nel quale gli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado della provincia di Napoli potranno conoscere la nuova proposta didattica progettata per far riscoprire ai propri alunni la storia più antica della città di Napoli - dalla fondazione al suo sviluppo in età classica- attraverso una visita "speciale" alle sale della sezione "Napoli Antica" del Museo.

E non solo. Questo progetto didattico, infatti, punta a stimolare negli alunni il desiderio di vivere il proprio territorio, di conoscerne a fondo le peculiarità ma anche a imparare a rispettarlo. Inoltre, per agevolare la partecipazione degli studenti all’iniziativa, Coopculture, la società cooperativa concessionaria del servizio didattico, ha previsto una tariffa promozionale di 75 euro anziché 90 euro riservata agli istituti scolastici di Napoli e provincia che effettueranno la visita entro il mese di febbraio 2013.

L’itinerario “Dentro Napoli Antica” è stato programmato dal Servizio Educativo della Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei, in collaborazione con l'Ufficio Scavi Napoli e il Museo Archeologico Nazionale di Napoli, è affidato a CoopCulture ed è sostenuto dall'assessorato alla Cultura e Turismo e dall'assessorato alla Scuola e all'Istruzione del Comune di Napoli e dall'Ufficio Scolastico Regionale per la Campania.

La visita inizia con uno sguardo alla topografia ed alla stratigrafia del centro antico che, nel corso dei secoli, ha conservato, inglobato e riutilizzato le testimonianze dei più importanti passaggi storici per giungere all’osservazione degli sviluppi artistici, di culto e di costume. Il percorso sarà accompagnato da attività laboratoriali finalizzate non solo ad approfondire alcuni aspetti salienti ma anche, facendo leva sull’esperienza, a favorirne il ricordo e l’apprendimento.

I giovani studenti, accompagnati da un archeologo, seguiranno un percorso diacronico osservando manufatti che costituiscono testimonianza preziosa degli insediamenti di Parthenope e Neapolis. Si conoscerà l’importanza di materiali frammentari che non meno che i lussuosi vasi dipinti hanno un valore documentario altissimo. Il ricco materiale proveniente dalle necropoli sarà lo spunto per illustrare usi e costumi ma anche per focalizzare i miti cari alla città. I riferimenti topografici, la pianta e la struttura del centro di Napoli, il percorso delle mura, saranno utili all’orientamento ed al riconoscimento dei luoghi da parte dei giovani cittadini, sviluppando in loro il senso di appartenenza a luoghi quotidianamente frequentati e conosciuti. Lungo questo percorso ai ragazzi saranno narrati la vita quotidiana e i giochi isolimpici, cercando di tracciare il profilo di giovani atleti menzionati nelle iscrizioni e saranno descritte la pregiate statue che decoravano edifici pubblici e lussuose residenze private.

Al termine del percorso gli alunni saranno invitati in una saletta didattica dove potranno memorizzare i concetti appena acquisiti attraverso la visione di immagini e, per i più piccoli, la costruzione di un puzzle.

Le scolaresche potranno eventualmente approfondire i temi trattati partecipando a due itinerari correlati da prenotare e svolgere successivamente:

  • visita alla mostra “Stazione Neapolis: i cantieri dell’Archeologia”, allestita nel corridoio di collegamento dove sono esposti gli straordinari reperti venuti alla luce durante gli scavi della metropolitana

  • attività specifica sulle necropoli della città ed i relativi corredi

 

 

 

Condividi