IL VERDE CI DONA!

 

 di Laura Bufano

E’ vero, nel reparto ortofrutticolo delle grandi distribuzioni le primizie ed altri prodotti fuori stagione si trovano tutto l’anno, ma consumare frutta e verdura seguendo il calendario biologico significa alimentarsi in modo corretto, sano, naturale, più saporito e anche più economico. E allora per il prossimo mese di Marzo vi indico la frutta e la verdura che la natura ci dona. Per la frutta: arance, banane, kiwi, mandarini, mele, pere e limoni. Per le verdure: asparagi, bietole, broccoli, carciofi, carote, cavolfiori, cavoli, cicorie, cipolline,finocchi, insalate, patate, porri, radicchi, sedani, e spinaci. L’inverno è ormai agli sgoccioli e la natura ci offre la possibilità di rafforzarci con la vitamina C delle ultime spremute, ma soprattutto di depurarci con i coloratissimi frullati di Kiwi, banana, mela, pera e cedro. Se la parola d’ordine per marzo è “depurarsi” ci aiutano molto anche gli asparagi con le loro proprietà diuretiche. Che la frutta e al verdura di stagione siano tra gli alimenti più salutari per l’organismo è ormai un dato di fatto. Ma non solo. Secondo una recente ricerca alimentare e scientifica, svolta dall’Università di Otago in Nuova Zelanda, la frutta e la verdura sono un toccasana anche per i disturbi di carattere psicologico. In particolare le zucchine, e le carote – secondo l’indagine – hanno un potere rilassante; mentre le mele e i kiwi un potere rigenerante per lo spirito. La nostra regione, per il territorio e per il clima che la contraddistingue , si può ancora definire “ felix “, infatti per la sua prosperità si trova ai primi posti della graduatoria nazionale per quanto riguarda la produzione di ortaggi e frutta. La Codiretti – Confederazione Nazionale Coltivatori Diretti  - sottolinea come il consumo di prodotti di stagione diano un maggior apporto di vitamine e sali minerali , e come i prodotti locali garantiscano la freschezza, il risparmio di circa il 20%  sulla spesa e riducano  la liberazione nell’ambiente di circa 1000 chili di CO2 l’anno dovuta ai trasporti su strada. A questo scopo la Coldiretti ha portato il Mercato di Campagna Amica nelle piazze delle nostre Municipalità ed è diventato un appuntamento fisso, negli stand i consumatori possono trovare i prodotti raccolti in giornata nelle campagne. Sono definiti prodotti a Km zero perchè provengono direttamente dalle aziende del territorio, non subiscono intermediazioni commerciali, conservazioni intermedie in magazzino e lunghi trasporti che compromettono la freschezza prima di arrivare sui banchi di vendita. Un’alternativa  sono i mercatini rionali che si riforniscono al CAAN – Centro Agro Alimentare di Napoli – che si trova a Volla. Il mercato ortofrutticolo rappresenta il cuore del CAAN, che si sviluppa su due fronti contrapposti ed è formato complessivamente da 70 box. E’ vero, i tempi stretti a nostra disposizione ci portano a semplificare tutto e quindi anche la spesa. E’ certamente comodo risolvere il problema … andando al supermercato, ma l’allegria, la varietà, i profumi, la freschezza e persino i rapporti umani dei mercati sono un’altra cosa. Oggi per curiosità ho chiesto al mio ortolano: “ Giovanni, ma i broccoli sono dei Camaldoli? “  mi risponde: Signora, una volta il Vomero era la collina dei broccoli! Solo ai Camaldolilli, tra un po’ trovo i piselli e i finocchi, il resto lo prendo al CAAN dove qualcosa è locale e il resto viene da altre parti “. E allora cercherò il calendario della Coldiretti! Volevo segnalarvi “ Il piatto dell’orto “ , specialità del patron Ciro Felleca della “ Cantina Di Sica “, bella esposizione di verdure ben scelte e ben preparate e molto gradevoli al palato.

 

---- Per saperne di più --- : Calendario dei mercati  www.napoli.coldiretti.it

.                                              Seminare bene per mangiare meglio. Verdure di stagione a chilometri zero. Lisi C.

Napoli, 27 febbraio 2013.

 

Condividi su Facebook