Progetti ed oggetti per l’Arte al “Maggio dei Monumenti”.

di Francesca  Bruciano

In tempi di crisi c’è chi è condizionato dalla paura di investire in arte e chi invece lo trova conveniente e stimolante. Lo studio artistico EXE Art Project di Dario Scotto Di Luzio in Via delle Terme Romane 154 al Fusaro ha da poco ospitato  Antrum, un ambizioso progetto culturale ideato e realizzato dallo stesso in collaborazione con Oggetti d’Arte dei Campi Flegrei, l’Associazione Delle Arti e dei Mestieri, Murasaki Art, Le Officine del Becho, LeRò, Crete, Flego Design e l’ Atelier Nando di Nunzio. Sabato 26 e domenica 27 maggio sarà presentato al Real Sito Borbonico del Fusaro in occasione del Maggio dei Monumenti della città di Bacoli per promuovere l’immagine e la conoscenza del territorio flegreo. ANTRUM, che punta alla valorizzazione di artigiani ed artisti locali, si presenta come l’opportunità di custodire la memoria storica e, al contempo, mira a diffondere le diverse produzioni artigianali legate al passato per fonderle con le nuove sperimentazioni del presente. Gioielli in acciaio e in metacrilato trasparente, ceramiche classiche e raku, accessori, complementi d’arredo, oggetti d'autore, articoli in pelle, elaborati tramite il patrimonio iconografico del territorio sono gli oggetti d’arte che narrano la mostra appena trascorsa.  Oggetti sospesi tra antico e moderno che traducono emozioni, concetti, ironia, storia, attraversati da uno spiccato senso estetico e frutto di una continua ricerca da parte dei loro creatori interessati sia a suggerirne i lati simbolici, culturali e semantici per costruire una memoria attuale, che a palesarne l’uso: icone, frammenti, scorci, materiali, nuove ricerche. Il progetto nasce dall’esigenza di creare sinergie tra gli artigiani e le altre attività che operano per lo sviluppo del territorio e la diffusione delle sue peculiarità. <<Lo Studio Artistico ExE sta sviluppando un protocollo per ufficializzare questa selezione, afferma Dario Scotto, e che potrà affiancare le diverse offerte del territorio anche in occasioni di divulgazione culturale e di offerta turistica. L’artigiano moderno necessita di concertare la propria attività attraverso iniziative comuni, nuove tecnologie e collaborazioni trasversali per aggiornare il proprio prodotto senza tralasciare il proprio patrimonio culturale>>.

Il Maggio dei Monumenti promosso dall’Ufficio Cultura e Turismo del Comune di Bacoli, giunto alla sua seconda edizione, sarà una ghiotta occasione per visitare siti non sempre accessibili e che vedrà l’apertura straordinaria della Casina Vanvitelliana, con visite guidate al Real Sito Borbonico ed al Parco del Fusaro dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle18.00 la cui partecipazione gratuita prevede la prenotazione obbligatoria ai numeri (Wind) 333 43 44 041  o (Tim) 339 17 00 591.

Sempre sabato 26 dalle 15.30 alle 20.00 nella Sala dellʼ Ostrichina si terrà il Convegno dal titolo: La Storia del Templarismo ed il ruolo del Neo –Templare a cura del Centro Ricerche G.R.E.N. con i Relatori Prof.ssa Anna Manfredi: Pietro da Morrone, ovvero Celestino V e il templarismo. Commento ai simboli di un crocifisso di origine Templare scoperto nelle Marche. E il Prof. Carmine Maggio: I luoghi templari. Tracce del Templarismo a Napoli e Santuari Mariani in Campania. Interverranno i Cavalieri dell'O.S.M.T.J. Gran Balivato Magna Grecia,Cav. Felice Forgione, Commander. Cav. Armando Pannone, scrittore e giornalista. Cav. Prof. Pio Pannone, ambasciatore dell'Ordine. Moderatore Antonio Lopez.

 Il programma completo dell’evento è consultabile su Contatto Facebook https://www.facebook.com/arti.emestieri.7  oppure sul sito www.alterbios.it.

 

Napoli, 23 maggio 2012

Francesca Bruciano

 

 

Condividi