L’Associazione “Camaldoli Solidale” e i suoi artisti tra esperienza e innovazione.

di Francesca Bruciano

 

“Conoscere l’arte… è viverla” è il motto che dal 2008 sostiene l’Associazione culturale “Camaldoli Solidale” con  Sara Attanasio vicepresidente, per promuovere eventi cooperando con l’Accademia di Belle Arti, il Museo Archeologico Nazionale e l’Università Scientifica di Pisa. “L’intento del nostro progetto artistico, ma soprattutto culturale, spiega la Attanasio, è quello di dare impulso a forme d’arte nella nostra città relative in primo luogo alla pittura e alla scultura, di fatto considerate da secoli arti di rilievo, e nel dare spazio agli artisti Napoletani che talvolta non hanno i mezzi e le possibilità di farsi conoscere”.     

“Arte in mostra” dà il titolo all’iniziativa promossa dall’associazione con il patrocinio del Comune di Napoli, in una due giorni svoltasi in via Luca Giordano lo scorso weekend, che ha visto l’esposizione di opere di Antonio Attanasio, Roberto Rizzo, Gabriella Teresi;  a questo gruppo si sono poi aggiunti Carmine Gottardo (pittore) e Fabrizio Russo (grafico) del neo gruppo musicale “Wanted” che con il musicista Mario Fava propongono i vecchi classici del rock anni ‘70 e ‘80 in acustico, e gli organizzatori artistici Bruno Valletta e Flavia Turrini.

Antonio Attanasio , pittore e fotografo, è uno tra i più promettenti artisti-artigiani (come egli ama definirsi) della sua generazione. La sua continua ricerca lo ha portato ad una visione surrealista e materica dell'opera d'arte rivelando "la concezione del mondo perfetto", quel sogno che tutti immaginiamo e che egli trasforma nella realtà: così i suoi pensieri e in immagini i suoi stati d’animo catturano lo spettatore in un mondo straordinario, regalandogli da subito un senso di benessere e di gioia, poiché egli adopera un cromatismo gradevole che sa infondere ai soggetti che ama immortalare. Soggetti che si ispirano volta per volta alle problematiche concettuali della sua visione interiore e dell'ideale perfetto, ma ricercato, sensibile, e al di fuori del reale. Attraverso lo studio di artisti del passato giunge a  reputare l'arte un rifacimento innovativo e un grande bagaglio di esperienza che i grandi  ci hanno lasciato. D' altronde anche loro amavano ispirarsi ai propri predecessori. Attanasio è, dunque, una genuina espressione di quella che impropriamente viene definita “Moderna e Surrealista” .
 Gabriella Teresi, pittrice, è nata a Napoli dove vive e lavora.
Sperimenta di continuo e in continua evoluzione tecniche materiche dopo aver avuto un esordio con pastelli ed acrilici.
Ha partecipato a numerose rassegne espositive mostrandosi per la qualità delle sue opere pittoriche, considerate da molti critici, nucleare.
 Opere astratte e informali dalle forme vorticose, a spirali, che vogliono  rappresentare lo spazio cosmico impregnato di energia a colori vivaci ed incandescenti, intensi, inusuali, in un’ interpretazione poetica dell'esplosione nucleare della materia.
E' l'inebriante scoperta di un mondo invisibile, fatto di radiazioni cosmiche, di onde magnetiche, di universi sconosciuti mai prima di allora rappresentati.
La pittura di Gabriella Teresi può essere considerata come l'esaltazione delle sue svariate e talvolta complesse interpretazioni del mondo che ci circonda.
(Dalla citazione nel libro: "Arte Nucleare in Italia" di Rosario Pinto pag. 125 e 192 - Dicembre 2009 Loffredo Editore).

Roberto Rizzo, pittore, scultore e illustratore, è nato a Napoli e vive e lavora nei pressi di Fiuggi. Dopo gli studi classici ha frequentato l’Istituto Europeo di Design di Milano e ha lavorato come illustratore per varie case editrici. Da tempo si dedica alla pittura su pietra realizzando dei veri e propri trompe -l’oeil davvero apprezzabili utilizzando come soggetti insetti, farfalle, animali. Iniziata per gioco, poiché attirato dalla forma di alcuni sassi raccolti su una spiaggia,  col tempo affina la propria tecnica e nel 2004 realizza il manuale “Sassi dipinti” edito da Mondadori, un originale vademecum delle tecniche di decorazione a disposizione di chiunque voglia imparare. Come per i sassi anche per i dipinti predilige l’acrilico, versatile e brillante,  che essiccando rapidamente ben si presta ad ogni tipo di supporto come tela, cartoncino o carta. Altra passione di Rizzo sono gli animali con i quali ha realizzato la collezione “Animalia” per il calendario 2006 del centro termale flegreo “Stufe di Nerone”. Nella sua pittura, che siano dipinti, disegni, sculture e gouache, compaiono tradizione e modernità, passato e presente, naturalismo e surrealismo, fantasia e realtà, testimonianza di perizia tecnica e stilistica.

Sara Attanasio, oltre ad essere Vicepresidente di quest'associazione, è anche insegnante di Storia dell' Arte:<< Amo tutta l'arte, tutto ciò che si può realizzare con l'uso dell'ingegno e della manualità; sono Pittrice, scultrice e ho collaborato con il Museo Nazionale di Napoli impiegandomi anche in progetti complessi come la "ricostruzione di un maxillo facciale di una mummia egizia" contenuta nel Museo, spiega la Attanasio - la mia più grande passione, il mio sogno è quello di aprire una Boutique d'Arte, luogo di svago e cultura, dove tra una tazza di tè e un libro si è circondati di opere d'Arte. Tra dipinti, scultura e abiti d' Alta moda da me realizzati. Questo progetto è nato per poter accogliere tutti gli artisti che vogliono avere la possibilità di essere riconosciuti come tali e godere del privilegio di presiedere in un piccolo Museo di eleganza e raffinatezza>>.